FO(u)R AM

Il primo Di, spero Tanti FO(u)R AM

-O anche, le 4 del Mattino-

Erano le 4 di mattina. Lontano da casa, in una città che non conoscevo. C’era silenzio e non riuscivo a dormire. Gli occhi si chiudevano, ma il cervello continuava a girare veloce, proiettando immagini che mi parlavano forte. Chiedevo, al mio Dio, che cosa voleva che facessi. Che cosa mi stava suggerendo. -Si, lo so, mi piace scrivere.- -…- -Si, lo so, potrei usarlo come mezzo per arrivare agli altri.- -…- -Si, lo so, ma se poi nessuno legge?- -…- -Va bene dai, mi hai convinto.- Erano le 4 di mattina. Il piumone mi faceva sudare, e avevo una gamba che penzolava fuori dalle coperte che cercava il fresco. Erano le 4 di mattina. Lo so sembra follia. Ma erano davvero le 4 di mattina. E c’era ancora un’ultima, semplice, domanda che mi rimbombava in testa.  “Perchè?”. FO(u)R AM. 4 AM. “So do not fear, For Am with you.” Isaiah 41:10

27 views

Iscrivetevi alla Newsletter per tenervi aggiornati!

Subscribe to the Newsletter to have a preview,

and to keep yourself updated!

Se ti iscriverai alla mia newsletter, di tanto in tanto, ti informerò sui miei prossimi post e sulle novità ad esso collegato, Ci teniamo al tuo contributo e, naturalmente, alla tua privacy.

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter