Hai mai pensato di mollare?

Un giorno

Forse

Lo farò.


HAI MAI PENSATO DI MOLLARE?




In questa periodo, più che in tutta la mia vita, mi sono ritrovata molte volte a dover parlare davanti allo schermo del mio computer, con interlocutori più o meno adulti che stavano dalla parte opposta.

Ho avuto la fortuna di parlare con tante ragazze, ragazzi, giovani e meno giovani, ed è stato bello poter condividere momenti della mia giornata.

Mi sono accorta che tutte queste “interviste” hanno una serie di domande in comune. Domande che ormai so che mi fanno, e faranno, quasi tutti. Tralasciando le domande che sono di pura curiosità, credo che altre invece nascondano dei disagi, paure, convinzioni. Le domande “profonde” che toccano l’intimità di una persona, non vengono mai fatte solo e unicamente per soddisfare la nostra parte curiosa.

È spiazzante quando a portele sono ragazzi o ragazze giovani, perché sai che la tua risposta ha un’influenza su quello che magari stanno vivendo, su qualcosa che li coinvolge in maniera diretta.


Mi chiedono spesso -spessissimo- se ho mai avuto voglia di mollare.

Così ho pensato che, per una volta, proverò a scrivere a riguardo, nella speranza di riuscire ad esprimermi in modo chiaro -cosa mai troppo semplice quando si sfiorano corde profonde. Ma vale la pena provare, per magari riuscire ad arrivare a quella ragazzina che vuole mandare tutto all’aria, a quel ragazzino che si è stufato di impegnarsi, a quel giovane universitario che non vede la fine, o a quel genitore che ha un lavoro difficile -reso estenuante da quel collega che non la smette mai di infilare il bastone tra le ruote.

Sì, ho pensato molte -moltissime- volte di mollare tutto. E mi capita ancora ora di pensarci. È uno di quei pensieri che ogni tanto affiora, sopratutto quando le cose non vanno come vorrei ed è difficile farsi forza. Allora comincio con tutta una serie di piagnistei, di sogni ad occhi aperti, di se e di ma. Ci son stati momenti in cui la voglia di mollare era talmente tanta che credevo di aver perso l’amore, e non è stato facile capire che spesso “voglia di mollare” e “amore” non corrispondono.

Non sono direttamente proporzionali.

Non dipendono sempre uno dall’altro.

Credo che quando la voglia di cambiare strada ci assale, dovremmo prima di tutto cercare di capire il perché. Le voglie che abbiamo sono a volte capricci, altre volte hanno un fondamento vero e proprio che non possiamo ignorare. Ma prima di tutto dobbiamo essere onesti con noi stessi e riuscire a farci le giuste domande.

Perché voglio mollare?

C’è qualcosa che posso cambiare per rendere la situazione migliore per me?

Cosa mi rende infelice e cosa invece mi renderebbe felice di continuare?

In genere, quando lo sconforto ci assale, riusciamo solo a vedere nero. E quando le voglie ci possiedono, ci portano in mari che non sono scelti in modo diretto da noi.

Immagina se la nostra vita fosse sempre posseduta dalle nostre voglie.

Immagina se non riuscissimo mai a domarle, a controllarle, a tararle e a capirle.

Immagina quanta poca stabilità esisterebbe nei nostri giorni.

La verità è che, prima o poi, la voglia di mollare e il pensiero di fare qualcosa di diverso, arriverà a tutti. Crederemo sempre che la strada accanto alla nostra sia più facile da percorrere, e ci verrà una voglia matta di far due passi da quelle parti.

La cosa più difficile, e allo stesso tempo la più bella, è che quando mi ritrovo in questo vortice mi sento libera. So di avere la fortuna di poter scegliere per la mia strada, e riconosco nel mio percorso un dovere imprescindibile: PROVARE A RENDERE IL MIO CAMMINO IL Più BEL CAMMINO CHE IO POSSA AVERE.

Non esiste un giusto o un sbagliato. Non esiste un “continua per forza” oppure un “molla subito”. Non credo al “fake it till you make it”.

Credo esista il potere di fare una scelta. Il dover fare una scelta.

Esiste il dover renderci responsabili della nostra vita, ricordandoci che siamo noi i padroni di noi stessi.


È ok avere voglia di mollare. È ok.


È un bellissimo momento, anche se fa male e fa paura, per poter fare un passo verso chi siamo. Per conoscere meglio noi stessi. Per capirci e rispettarci.


Oggi, quando la voglia di mollare bussa alla mia porta, l’accolgo come un’opportunità di scegliere -ancora una volta- per il dono più bello che abbia mai ricevuto: la mia vita.

0 views

Iscrivetevi alla Newsletter per tenervi aggiornati!

Subscribe to the Newsletter to have a preview,

and to keep yourself updated!

Se ti iscriverai alla mia newsletter, di tanto in tanto, ti informerò sui miei prossimi post e sulle novità ad esso collegato, Ci teniamo al tuo contributo e, naturalmente, alla tua privacy.

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter