La Mia Libreria - Ottobre 2022



A volte non è facile trovare il tempo per sedersi comodi a leggere un bel libro. Eppure, quando quel tempo ce lo ricaviamo, ce lo ritagliamo, e lo pretendiamo, scopriamo che le parole che scorrono sotto i nostri occhi hanno il potere di arrivarci sempre -in qualche modo. Certe ci arrivano superficialmente, altre ci arrivano più in profondità tanto che possono provare a cambiarci la vita. Ho sempre pensato che leggere sia una delle tante vie che abbiamo per ricercare noi stessi, perché alla fine sarebbe ipocrita dire il contrario: chiunque legga, inconsciamente, cerca qualcosa. Alcune volte quella cosa la si trova, altre la si crea.

Buona Lettura.

CAMBIARE L'ACQUA AI FIORI di Valerie Perrin

Violette è una donna che ha dovuto affrontare la vita di petto da subito: niente genitori, diventata madre giovane, sposata con un uomo che sa poco dell’amore. Dopo esser stata colpita da una tragica scomparsa, diventa guardiana di un cimitero. La gente entra ed esce, porta i fiori e si ferma per due chiacchiere. Fino al giorno in cui fa capolino nella sua vita un poliziotto che arriva da Marsiglia, dove l’intreccio delle loro storie porta a strade inattese e scoperte imprevedibili.

Consiglio: vi piacciono i libri impegnativi? Fa per voi.

Giudizio Personale: l’ho comprato sotto consiglio, piena di aspettative che non ha soddisfatto. Pur essendo consapevole del capolavoro che è, ho trovato difficoltà a farmelo piacere davvero. A farmelo piacere come forse meritava. Un libro lungo che racchiude una storia ricca d’intrecci e scoperte, dilungata troppo in un brodo diventato più acqua che gusto. La trama è bella, avvincente e ti tiene comunque incollato per scoprire il finale, ma in diverse parti l’ho trovato -personalmente- ripetitivo. Un buon libro, che però non sarebbe il primo che mi verrebbe in mente da consigliare.

Voto: 7


MAL D'ALCOL di Luigi Raniero Fassati

Il professor Fassati è un chiururgo espero di trapianti di fegato. Ne ha viste e vissute di tutti i colori, e in questo libro racconta di due storie -realmente accadute, dove evidenzia gli effetti di chi ha fatto uso abbondante di alcol. Giovani corpi ridotti a rottami. Con l’alcol non si scherza.

Consiglio: da comprare, subito.

Giudizio Personale: ho comprato questo libro perché volevo saperne di più. Volevo capire meglio cos’è l’alcol, e come influisce sulla nostra vita. Dopotutto, al contrario di quasi tutte le droghe, lo si trova ovunque e viene pubblicizzato come fosse pasta. Il problema è che l’alcol nuoce gravemente alla salute, e dovrebbe spaventarci il fatto che chiunque -e ovunque, possa comprarlo. Non bisogna essere consumatori assidui e dipendenti per trovare l’argomento interessante e utile. È nella nostra cultura, e come tale, forse, andrebbe “imparato” un po’ di più. Che tu sia giovane o vecchio, che tu ne faccia uso o meno, te lo consiglio vivamente. Un libro che apre gli occhi sulla pericolosità, a volte silenziosa, di questo liquido concesso.

Voto: 9




28 views