top of page

La mia libreria - Agosto

L'estate

che se ne

Va.


Agosto, mi manca già. Perché Agosto è quel mese diverso, che racchiude la fine e anche l'inizio. E l'ho sempre vissuto non a metà, ma neanche interamente.

Ci sono delle sensazioni strane durante questo mese, che non saprei nemmeno descrivere chiaramente.

È semplicemente un limbo.

Ho letto però tre libri bellissimi, e profondi, che mi hanno lasciata ancorata alla realtà. Anche se tutti tre sono romanzi, e con grande sorpresa...nessuna "storia vera".


Che poi a me sembrano tutte storie vere comunque.


PERSONE NORMALI - Sally Rooney


È la storia di due ragazzi adolescenti che -di base- si amano. Si mollano, si riprendono, si vivono in modo segreto e misterioso. Mentre entrambi provano a combattere con i propri demoni, crescono e cambiano, senza mai lasciarsi del tutto, fino a diventare adulti.

Consiglio: non fatevi ingannare dal titolo, o forse sì. Solo che di "normale", almeno come viene comunemente inteso, qui c'è poco.

Giudizio personale: è un libro veloce, scritto bene, che ti fa venire voglia di arrivare all'ultima pagina. Mischia profondità a leggerezza; ti apre una piccola finestra dentro argomenti difficili da capire e intuire negli adolescenti; arrivi alla fine e ti lascia con un leggero punto di domanda. A me, è venuto istintivo fare il tifo per loro. Non solo per la loro storia d'amore -un amore diverso da come ce lo s'immagina- ma anche e sopratutto per le loro rispettive vite. Non mi sento di definirlo un "must read", ma è un libro che una volta aperto vuoi sicuramente scoprire come finirà.


CERCAMI - André Aciman


È la storia di tre relazioni amorose, in qualche modo incrociate tra di loro. Un padre che incontra una giovane e s'innamora. Un figlio che incontra un uomo più vecchio e s'innamora anche se rimane innamorato di un altro uomo che è sposato con una donna. Insomma...

Consiglio: se leggete questo libro, andate oltre la storia in sé. Andate più in profondità.

Giudizio personale: so che la premessa da me fatta lo fa sembrare il solito romanzetto. Invece si intrecciano temi attuali e importanti, e che a quanto pare esistono da sempre. Relazioni con persone di età molto diverse, che all'apparenza sembrano impossibili e poi funzionano alla perfezione; la relazione tra un padre e un figlio (bella); e via dicendo...Insomma, questo libro ti fa riflettere in modo delicato, senza fartelo nemmeno capire. Arrivi alla fine e ti chiedi "è già finito?". André mette il lettore, in modo sottile e accorto, davanti a un tema universale: quello dell'amore.


PIEDI DI CERVA SULLE ALTE VETTE - Hannah Hurnard


Un libro spirituale, che conserva degli insegnamenti davvero universali, e ti porta attraverso un percorso di crescita, in cammino verso la cima della montagna.

Consiglio: se guardando alla copertina vi fermate alla parola "Dio" e pensate "no, non fa per me", sappiate che vi state perdendo un libro incredibile.

Giudizio personale: a prescindere dal credo di una persona, dentro qui c'ho trovato crescita e consapevolezza, abbandono e Amore: quello che ognuno di noi -credo- voglia sperimentare nella vita. A volte ci troviamo spaventati davanti agli ostacoli che troviamo nel cammino della nostra esistenza, ma trovando la forza nella fiducia, ho capito che si può vivere il proprio cammino a testa alta, e che una volta raggiunta la consapevolezza, ci si può trovare a sperimentare Gioia e Leggerezza. La vera domanda da porsi, leggendo questo libro, è: ho voglia davvero di camminare anche attraverso l'ignoto per arrivare a sentirmi come desidero? Mettiamoci in cammino.





187 views

1 Comment


Manuel Caldarese
Manuel Caldarese
Sep 10, 2020

Se ti piace affrontare la spiritualità, ti consiglio il saggio «Il Cristo Zen» di Raul Montanari. Scopri, o riscopri, affinità tra cristianesimo e buddhismo interessanti. Un romanzo invece potrebbe essere «Tutta la luce del mondo» di Aldo Nove.


Sulle relazioni non tralasciare Febbre di Jonathan Bazzi, che secondo me consegna un spaccato della realtà molto ben raccontato. Peraltro lo spettro è aperto su intimità e vita sociale, squarciate da un problema serio come la malattia.


«Persone normali» proprio mi manca, ma mi sta intrigando! Lo leggerò presto. Grazie dei consigli 😃

Like
bottom of page