La Mia Libreria - Settembre

Pensa,

Prima

Di...



Eccomi qui, come sempre, a condividere con voi i libri letti durante questo mese. Tre libri che affrontano tematiche diverse. Un'autobiografia, un romanzo, un...saggio. Tematiche diverse ma attuali, nella quale tutti possiamo rispecchiarci, fermandoci per un secondo a riflettere su come viviamo la nostra vita e in nostri sentimenti.

Mi chiedono spesso perché leggo così tanto, e la verità è che nei libri ho il tempo per vivere le parole alla velocità che voglio io.

Mi allenano alla realtà.


SCOSSE di Gianluca Gazzoli


Gianluca, voce a noi tutti conosciuta di RadioDeeJay, si apre e mette completamente a nudo. Autobiografico e intimo, che racconta di un cuore che batte. Che poi si ferma. Che poi si sale grazie a delle Scosse.

Consiglio: bisogna leggerlo, perché quando un uomo si racconta, bisogna ascoltarlo.

Giudizio Personale: ho conosciuto Gianluca poco tempo fa, e grazie al nostro incontro ho letto questo libro. L’ho letto in due giorni, e alla fine mi è dispiaciuto che fosse già finito, perché c’ho trovato una profondità rara. Personalmente penso che quando qualcuno ci dona le proprie fragilità, sia il dono più grande che possa farci. E lui le ha donate al mondo intero, a chiunque voglia prendersele. Io le ho prese, e fatte mie. L’esperienza altrui che diventa in qualche modo nostra, è bagaglio di empatia di cui non dovremmo mai privarci.


LA METÀ SCOMPARSA di Brit Bennet


Siamo nell’America degli anni 60, dove la separazione tra bianchi e neri era pane quotidiano, e questa è la storia di due gemelle. Due gemelle nere ma con la pelle bianca. Due gemelle che si scappano assieme, e poi si separano. E mentre una decide di vivere nella verità di chi è, l’altra decide di mentire. Ma poi, alla fine, la verità in qualche modo ti trova sempre.

Consiglio: se volete capirne di più di quanto lontanamente nel tempo il tema razziale sia radicato, leggetelo.

Opinione personale: aldilà della storia, che può piacere o meno, ho pensato durante tutto il libro quanto fosse interessante provare a immedesimarsi nel contesto storico, nei personaggi, nel loro modo di pensare e ragionare. Si può cadere nella trappola del giudizio, ma se ci si priva di opinione e si prova a vivere i capitoli con gli occhi dei protagonisti, ci si ritrova immersi in un problema che purtroppo è ancora troppo vivo. Un libro che, se letto profondamente, insegna: e anche molto.


MENZIONE SPECIALE.


PENSA DA FILOSOFO di Anne Rooney


Una menzione diversa e particolare va a questo libro che ho appena finito di leggere. L'ho appoggiato nel comodino qualche secondo fa, dopo averlo divorato.

Il titolo può far paura a molti, e non senza ragione. Dopotutto chissà in quanti a scuola abbiamo odiato la pesantezza di questa materia. Però, questo va preso in mano.

È un libro pesante, non tanto per il contenuto, ma per quanto ti faccia riflettere. Affronta temi importanti e attuali, e anche se si ritrovano parti di filosofi antichi come Platone e Socrate, fa quasi sorridere quanto i temi di cui trattano e su cui spendevano ore e ore a parlare, sono questioni che ancora oggi rimangono irrisolte.

Va letto per fermarsi, e riflettere. Va letto per cercare una risposta, che non deve essere quella universalmente giusta, ma che sia -almeno- la tua.

Kant diceva "La cosa importante è trovare la verità che è vera per te, l'idea per la quale puoi vivere e morire". Non lo so se abbia ragione o meno, ma vale la pena pensarci.



91 views